Divieto di portare Pc e tablet nel bagaglio a mano: cosa succederà?

Nel prossimo futuro, i dispositivi più grandi di uno smartphone rischieranno di dover essere imbarcati all’interno del bagaglio da stiva.

Il divieto di portare Pc e tablet nel bagaglio a mano, infatti, è già presente per i voli in partenza da alcuni Stati del Medio Oriente e alcune fonti rivelano che il Department of Homeland Security degli Stati Uniti starebbe valutando la possibilità di estendere tali nuove regolamentazioni anche ai voli in partenza dall’Europa.

Al momento, si tratta di un’ipotesi ma tale divieto precluderebbe ai viaggiatori italiani di volare verso gli Stati Uniti con un computer all’interno del bagaglio a mano.

USA e Regno Unito hanno già imposto le suddette restrizioni ad alcuni Paesi del Medio Oriente, per ragioni di sicurezza. Le proteste sembrano essere molteplici: le compagnie aeree hanno il timore di perdere clienti, in particolare chi viaggia per lavoro e desidera portare il proprio laptop con sé in cabina.

Le ragioni del divieto, tuttavia, appaiono legittime: le batterie al litio, presenti nei dispositivi elettronici, possono essere utilizzate come trigger durante attacchi terroristici in volo.

Sono in corso trattative tra il Department of Homeland Security degli Stati Uniti e le principali compagnie aeree, ma non sono state prese decisioni definitive.

Nel caso in cui il divieto venisse approvato anche per i Paesi dell’Unione Europea, potrebbe essere conveniente spedire i propri dispositivi attraverso servizi alternativi, più sicuri ed economici rispetto al bagaglio da stiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Prenota la tua spedizione Online e paga in sicurezza in pochi click
Open chat
1
Ciao! 👋
Come possiamo aiutarti?