Mese: Agosto 2017

Viaggi in nave: La crociera dei sogni sta per diventare realtà!

La nuova crociera dei sogni sta prendendo forma, come rivelato da Norwegian Cruise Line, la società di navigazione norvegese, ad oggi tra i maggiori operatori del pianeta nel settore delle crociere.

Le caratteristiche del nuovissimo Norvegian Bliss, il nome del nuovo colosso dei mari,  metteranno in risalto i principi in cui si riconosce la Norwegian Cruise Line, ovvero libertà e flessibilità.

Con un peso lordo di circa 167.800 tonnellate e una capacità di 4.000 passeggeri, il norvegese Bliss è attualmente in costruzione presso Meyer Werft, Papenburg (Germania) e la consegna è prevista per la primavera 2018.

Il CEO della Norwegian Cruise Line ha affermato che sarà la nave più incredibile mai progettata fino ad oggi. L’ampliamento delle esperienze che il cliente potrà fare all’interno della nave contribuiranno ad elevare il livello di comfort e divertimento a bordo. Grazie ad una delle flotte migliori al mondo e alla creazione di nuove attività, come il più grande ippodromo e l’immensa varietà di punti di ristoro, i passeggeri godranno della migliore esperienza di crociera possibile.

Tra le tante novità a bordo c’è anche la possibilità per i passeggeri di pedalare veicoli elettrici su una pista elettrica a due piani. La pista, la più lunga in mare aperto, permette di scegliere quattro impostazioni di diversi livelli di velocità per i piloti principianti, intermedi ed esperti, che potranno raggiungere le 30 miglia orarie con una speciale “boost turbo” disponibile ad ogni turno.

I veicoli elettrici saranno però del tutto silenziosi, in modo tale da non disturbare coloro che desiderano godersi un ambiente tranquillo.

Per rimanere in tema di divertimenti, verrà istallato un circuito di combattimento laser esterno dove i passeggeri potranno provare la loro agilità.

I passeggeri più “tranquilli” potranno,invece, trascorrere il tempo prendendo il sole e rinfrescandosi nella grande piscina e solarium della nave, che comprenderà ben sei vasche idromassaggio sui lati della barca.

Gli ospiti più piccoli potranno divertirsi,invece, nel per bambini comprendente due scivoli d’acqua multipiani. I ragazzi avranno un ottimo soggiorno presso la Splash Academy,programma che offre attività di supervisione e di età per bambini dai 3 ai 12 anni.

Anche i passeggeri più piccoli, di età compresa tra sei mesi e tre anni, avranno uno spazio specifico in cui i coordinatori organizzeranno attività e giochi sensoriali. In linea con la sua programmazione giovanile, il norvegese Bliss offrirà una vasta gamma di attività familiari per gli ospiti, tra cui il ballooning, i giochi interattivi e il Family Glow Party.

E infine, ma non meno importante, verrà offerta una ampia varietà gastronomica,in grado di accontentare tutti i gusti, come il nuovo Texas Steakhouse, un nuovo ristorante specializzato in loco che serve autentici piatti di barbecue texani. Insomma noi siamo impazienti di farci un giro in nave! e voi?

BlaBlaCar e Google Maps: La nuova alleanza per viaggi sempre più low cost!

Tra le più recenti novità in fatto di viaggi, troviamo il recente accordo tra BlaBlaCar, il più famoso sito di car pooling mondiale e il colosso Google.

Il 22 agosto scorso BlaBlaCar ha firmato l’alleanza con Google Maps per poter comparire, insieme alle altre soluzioni d viaggio, nella categoria di trasporti pubblici proposti dal servizio di cartografia della società americana.
Già in passato, la società francese, che propone la condivisione online di auto fra privati, ha fatto tremare le Ferrovie francesi. Grazie ai suoi percorsi a prezzi inferiori rispetto ai treni, che invece proponevano tariffe piuttosto elevate, la piattaforma online è riuscita,infatti, a strappare alle ferrovie grandi fette di mercato e con la recente partnership minaccia di estendersi ancora di più.
Con tale accordo i viaggi in carpooling condivisi su BlaBlaCar sono ora integrati tra le modalità di trasporto consigliate dall’app Google Maps. L’azienda americana spiega che l’inserimento di tale alternativa non è altro che il sintomo che il diffondersi di questa nuova modalità di viaggio sta prendendo il sopravvento. I dati dimostrano che solo in Italia per le partenze di inizio agosto sono stati offerti sulla piattaforma oltre 260.000 posti per tutte le destinazioni di vacanza.

La collaborazione tra Google Maps e BlaBlaCar è globale verrà gradualmente estesa ai 22 Paesi in cui BlaBlaCar è presente. Secondo Philippe Cayrol, Head of Partnerships di BlaBlaCar, questa collaborazione è una notizia d’oro per tutti gli utenti che potranno così scoprire o ritrovare una diversa soluzione di viaggio, molto più economica e decisamente più divertente. In questo modo il trasporto del futuro sarà multimodale e integrato.

Dall’altro lato, Google aggiunge che lo scopo principale è quello di suggerire agli utenti le migliori soluzioni di trasporto per ogni viaggio e mostrare le offerte di passaggio disponibili su BlaBlaCar contribuirà ad ampliare la scelta dei mezzi di trasporto a disposizione di chi viaggia. Tale processo sarà utile a semplificare il processo per tutti coloro che sceglieranno di viaggiare con Blablacar e che vorranno prenotare il loro posto in auto direttamente dall’app.

Google ha già concluso in precedenza ulteriori collaborazioni con Uber, Lyft, MyTaxi ecc. ma Blablacar è il primo per le lunghe distanze. Per questa collaborazione, che contribuirà notevolmente alla crescita di tale app, Google riceverà commissioni sul surplus di attività generata senza che questo faccia però aumentare il prezzo delle tariffe per i privati.

 

Volare conoscendo i propri diritti

Quante volte all’anno saliamo su un aereo per piacere o per lavoro? Tantissime! Ma chi conosce davvero i propri diritti una volta saliti a bordo? Pochissimi! Quindi ecco una piccola guida sui principali diritti dei viaggiatori del cielo.

Le voci di costo devono essere esplicite?

Sì, le compagnie aeree sono tenute ad indicare il prezzo finale del biglietto. Non solo, ogni singola voce di spesa deve essere chiaramente indicata quindi il prezzo del biglietto, le imposte, i diritti, i supplementi e tutte le relative commissioni deve essere notificata al cliente. Nonostante questo a volte le compagnie low cost non sempre seguono tale indicazione.

 

Cosa succede se arrivate in ritardo all’imbarco?

Nessuna via di uscita in questo caso per i ritardatari cronici. Infatti, nel caso in cui ci si presenti in ritardo all’imbarco non si ha nessun diritto di salire a bordo. Gli orari indicati devono essere rispettati. Presentarsi al check-in in orario potrebbe salvare la vostra vacanza.

 

 

 

E se il volo viene cancellato?

Ecco quando i diritti dei viaggiatori del cielo tornano davvero utili.  Si ha diritto al rimborso nel caso in cui il viaggio non venga effettuato. Il rimborso può avvenire tramite rimborso integrale del biglietto oppure si viene imbarcati su il primo volo alternativo libero. Nel caso in cui foste già in aeroporto e sceglieste la seconda opzione avreste diritto a pasti e bevande spesati dalla compagnia aerea, in proporzione ai tempi di attesa previsti, in caso il volo fosse il giorno successivo avreste diritto al pernottamento. Inoltre avreste il diritto di effettuare due chiamate telefoniche.

Che succede se si perde la coincidenza a causa di un ritardo?

Se i voli fanno parte di una prenotazione unica allora la compagnia aerea è tenuta ad offrirvi due soluzioni. La prima soluzione è il rimborso del biglietto ed un volo di ritorno all’aeroporto di partenza. Mentre la seconda invece è l’imbarco sul primo volo successivo per la destinazione finale il giorno stesso oppure in una data seguente a vostra discrezione. Nel caso in cui arriviate alla destinazione finale con un ritardo di 3 ore o più avete diritto ad un risarcimento. Nel caso i voli non appartengano alla stessa compagnia area non avete diritti a rimborsi o agevolazioni.

 

Bagaglio smarrito o danneggiato? 

Vi hanno danneggiato, smarrito o consegnato in ritardo dalla stiva il vostro bagaglio? Avete diritto ad un risarcimento fino ad un massimo di 1.200 euro. Il reclamo deve essere presentato per iscritto entro 7 giorni dalla consegna del bagaglio, nel caso in cui venisse danneggiato e poi bisogna provarne il contenuto. Nel caso in cui il bagaglio viene consegnato in ritardo la richiesta scritta deve pervenire entro 21 giorni.

Il nuovo sport dell’estate: il SUP!

Il SUP è il nuovo sport estivo per eccellenza. Scopriamo insieme esattamente di cosa si tratta: una tavola da surf e un remo.

Questo sport ha iniziato ad appassionare gli sportivi, e non, circa tre anni fa e adesso ha conquistato quasi tutti. Gli stabilimenti estivi che offrono servizi di canoa, surf e moto d’acqua infatti si sono adeguati ed ora offrono anche il SUP con loro grande successo.

Il SUP è a metà fra il surf e la canoa, quindi coinvolgendo numerosi muscoli è perfetto per abbronzarti e tonificare allo stesso tempo! Inoltre quando il caldo diventa insostenibile ci si può sempre tuffare in acqua per rinfrescarsi un pochino. Inoltre non è necessario stare al mare, basta uno specchio d’acqua per questo è perfetto per le vacanze estive. Se hai con te una tavola da surf ed un remo che tu sia in montagna su un lago oppure in mezzo ad un canale hai tutto ciò che serve per divertirti!

L’unico vero requisito è saper nuotare, altrimenti potrebbe essere rischioso immergersi nelle acque.

Si scioglie lo Stelvio: niente ferragosto sulla neve!

Gli appassionati di sci, quelli veri, anche d’estate non rinunciano ad una sciata. Numerose persone infatti trascorrono il ferragosto in alta Valtellina, al confine con la provincia di Bolzano. Peccato però che quest’anno il caldo africano stia prepotentemente mantenendo le temperature a livelli elevati. I ghiacciai infatti ne stanno risentendo. La neve si scioglie a gran velocità sulle Alpi.

Il comprensorio sciistico dello Stelvio, tra Lombardia e Trentino Alto Adige, ha sospeso il servizio per il periodo estivo proprio per la mancanza di neve.

C’è possibilità di miglioramenti? Albergatori e appassionati lo sperano, infatti dovrebbe arrivare una perturbazione dal nord Europa che dovrebbe far scendere le temperature. Al momento l’escursione termine inesistente durante la notte e lo zero termico a 4.500 metri mette a rischio anche la staticità dei impianti.

Quindi se le piste sono diventate troppo pericolose non rimane che sciare sull’erba a Sansicario, sulle piste torinesi!

Contador: Addio al ciclismo, La vuelta è l’ultima corsa

Il ciclista spagnolo Alberto Contador, 34 anni, dice addio al ciclismo con La Vuelta. La notizia arriva in seguito all’ultimo Tuor de France dove si posiziona al nono posto. Decisione ufficializzata dal corridore stesso con un video pubblicato sul proprio profilo Instagram per coinvolgere i suoi fan nella sua scelta. Il suo team Trek Segafredo l’ha accompagnato lungo tutto il percorso della sua carriera e anche stavolta sembravano ad un passo dal rinnovo del contratto. Ma purtroppo El Pistolero pone fine alla sua esperienza nel ciclismo.

Termina la sua carriera fatta di conquiste, professionista dal 2003, è uno dei sei ciclisti ad aver conquistato tutte e tre le grandi corse: il giro d’Italia vinto nel 2008 e nel 2015, nel 2007 e 2009 il Tour de France, ed infine la Vuelta di Spagna nel 2008, nel 2012 e nel 2014.

Il mondo del ciclismo è molto dispiaciuto per il suo addio al termine del giro di Spagna, ma il suo nome rimarrà come uno dei più lucenti nella storia di questo nobile sport.

Trasferirsi per fare Surf, ecco dove andare!

Gli amanti del surf che avranno preso in considerazione l’idea di trasferirsi in una città vicino al mare per seguire la loro passione sono tantissimi. Perché rinunciare ai propri hobby per i sogni imprenditoriali? Non è necessario per forza lasciare da parte i propri sogni ed ecco quindi la top 3 delle città più belle in cui vivere e fare surf!

1. San Diego, USA

Il sogno californiano per eccellenza: San Diego. La città urbana incontra l’amore per il surf. Una città viva, piena di musica, arte, cibo, multietnica, una città che non dorme mai. Il clima è simile a quello del Mediterraneo quindi perfetta per i surfisti con vento, swell e maree che possono solamente incuriosire. La costa offre diverse spiagge con fondali sabbiosi e reef sia per i più esperti che per gli amatoriali. Tutti verranno conquistati dalla costa californiana.

2. Honolulo, Hawaii

La città numero 1 per la cultura urbana del surf! Infatti le Hawaii sono famose per la storia e la cultura del surf. Oltre alle onde perfette potrete trovare una città accogliente piena di gente che pratica lo spirito di “Aloha” ovvero che “pensa ad esternare buoni sentimenti”. Nel 2015 è stata classificata fra le 10 città più vivibili al mondo.

3. Lisbona, Portogallo

Il Portogallo è il posto migliore per chi vuole rimanere in Europa ed inseguire le onde migliori. Le città sono ricche di cultura e allegria, oltre ad offrire paesaggi mozzafiato sull’oceano. La cucina è un altro punto a favore. Le spiagge migliori sono a Costa da Caparica, con consistenti beach breaks.

 

Incredibile proposta di matrimonio ad alta quota!

Stupire la propria fidanzata con la proposta di matrimonio non è semplice, ma c’è chi ha portato la competizione ad un altro livello. Ci troviamo a Sabaudia, sulla costiera pontina, dove una spiaggia affollata con migliaia di persone ha assistito a questa incredibile proposta nuziale. Un aereo con uno striscione “Marianna mi vuoi sposare?”  ha sfilato per diversi minuti sopra la spiaggia. Giusto per assicurarsi che la ragazza interessata si accorgesse di questa dolcissima proposta. Altrimenti sarebbe stato un peccato sia per l’impegno che per l’affitto dell’aereo.

La domanda però sorge spontanea, cosa avrà risposto Marianna?! L’aspirante marito sicuramente ha colpito il cuore dei numerosi bagnanti sul litorale laziale che hanno fotografato lo striscione con il proprio telefono. Soprattutto le donne, così da riferire ai propri fidanzati come si fanno le cose!

Che belle queste vacanze estive sulle spiagge pontine!

Sedili vs. finestrini in aereo, quanti ce ne sono?!

Quante volte vi siete chiesti come mai i finestrini in aereo non sono in linea con i sedili?! Domanda di curiosità che ora vi sveleremo!

Non sempre è così evidente agli occhi dei passeggeri ma la maggior parte dei voli ha questa caratteristica. Che sia dunque un errore di progettazione? Ovviamente no, non è possibile.

Nel mondo aereo quando le compagnie ordinano un nuovo velivolo, o ne comprano uno già esistente, si ritrovano i finestrini già nella fusoliera. I sedili invece non ci sono, vengono aggiunti in un secondo momento, vi sono esclusivamente i binari come linee guida dove inserirli. Di fatto, come avrete notato, gli aerei hanno differenti tipi di layout al loro interno a seconda delle dimensioni e delle compagnie aeree.

layout finestrini in aereo

Le compagnie aeree nel corso degli anni hanno gradualmente allargato lo spazio riservato alle classi più costose, come la business, essendo quelle su cui hanno un guadagno maggiore. In che modo hanno raggiunto questo obbiettivo? Tranquilli, non hanno ridotto i sedili, anzi, hanno semplicemente inserito lo stesso numero di sedili riservati alla classe economy in uno spazio inferiore.

Le file di sedili non sono in linea con i finestrini in aereo perché togliendo pochi centimetri all’allineamento si ricavano numerosi posti aggiuntivi. Le compagnie sono molto felici di guadagnare di più quindi ecco a voi svelata la ragione dietro i sedili ed i finestrini.

Com’è cambiato il modo di viaggiare?

Viaggiare: Cos’è cambiato da ieri ad oggi?

Uno dei più grandi cambiamenti riguardo ai viaggi è stata la perdita dell’innocenza. Se una volta era possibile affacciarsi nella cabina di pilotaggio, adesso si rischierebbe di essere scambiati per terroristi e mentre prima si poteva salire bordo con un litro e mezzo della propria bevanda preferita, ad oggi si è costretti a distribuire i liquidi in contenitori minuscoli e seccanti.
Ciò che si è perso in termini di innocenza, però, è stato guadagnato in termini di comodità e informazione: tuttora è diventato facilissimo prenotare un viaggio e online si possono trovare recensioni dettagliatissime. Ecco allora le differenze tra il viaggiare ieri e oggi.

DESTINAZIONE
Ieri: Per decidere dove andare, si sfogliavano brochure e cataloghi nelle agenzie di viaggi o nelle pagine di una guida in libreria.

Oggi: l’accesso immediato ai social network e ai diversi blog e siti di turismo sul web hanno ampliato i nostri orizzonti ed è possibile avere tutte le informazioni di cui si ha bisogno in qualsiasi momento.

COME ARRIVARE A DESTINAZIONE
Ieri: I voli erano meno frequenti e c’erano molte meno compagnie aeree e, soprattutto, meno low cost. Viaggiare non era per tutti, era molto più costoso e richiedeva maggiore programmazione, più pazienza e più tempo. Era molto più conveniente e veloce rivolgersi all’agenzia di viaggi.

Oggi:Puoi fare il check in online, stampare il biglietto e prenotare alberghi e hotel senza problemi, pagando quando vuoi.

SCEGLIERE E PRENOTARE UN ALLOGGIO
Ieri: Guide, passaparola e poi per finire la telefonata di prenotazione.

Oggi: Si ricercano le informazioni online, attraverso i motori di ricerca e le recensioni sul web di altri viaggiatori. E poi si prenota, sempre online.

COSTO
Ieri: In passato i soldi spesi per un viaggio in nave di sola andata per il Regno Unito prima oggi sono equivalenti a quelli spesi per una settimana di viaggio.

Oggi: il pensiero un tempo inconcepibile di muoversi tra Londra e il Belgio spendendo poco più del prezzo di un biglietto del cinema adesso è divenuto realtà.

COME RESTARE IN CONTATTO
Ieri: si scrivevano lettere , si spedivano cartoline e a volte si riuscivano ad effettuare chiamate intercontinentali.

Oggi: e-mail, Skype, Twitter, Facebook. Non c’è modo di perdersi. Trovare una bella cartolina, invece, è diventata un’impresa difficile.

CHE COSA SUCCEDE SUL POSTO?
Ieri: gli Uffici Turistici erano il principale riferimento. Oggi, purtroppo, alcuni hanno chiuso perché le persone cercano informazioni su internet. Con Googlemaps e il GPS, poi, è diventato inutile anche chiedere indicazioni stradali.

Oggi: oggi esiste un blog praticamente per tutto!

Scroll to top
Open chat
1
Ciao! 👋
Come possiamo aiutarti?